martedì 24 settembre 2013

 UNA FIGLIA

Ci sono giorni amari e giorni rabbiosi. Ci sono giorni in cui pensi che non ne vale la pena e in altri in cui mandi il mondo a farsi fottere. Ci sono momenti in cui non ti frega niente di nessuno e altri in cui trabocchi d'amore per lumanità intera. Ma soprattutto ti rendi conto quanto la vita ti abbia deluso e quanto avresti voluto essere soltanto trattata un pochino, giusto un pochino meglio di tutti i calci sui denti che hai ricevuto e ancora ricevi. Colpa? No, nessuno ha colpa, solo che a me è andata così. Era scritto. 
Poi pensi che tutto sommato poteva andarti ancora peggio e allora ti fai una grande risata, specie dopo aver letto una poesia che parla d'amore filiale. Giuro, odio i poeti, specialmente quelli che mi fanno piangere!!



A Vincenzo Cardarelli.....

Mia madre non cantò mai
si lamentò sempre
non mi portò trionfante
mi portò dolente
come fagotto greve
nella mia infanzia breve
il padre solo severo
d'amore scevro
mai fu santo
fu solo affranto
di prole invisa
di prole che pesa
mai orgoglioso
sol minaccioso!
haimè tapina
che infanzia meschina!!!!!!

Alba Rita La Mantia !

sabato 14 settembre 2013

LA   GIUNGLA                                                                                                              


Spesso si dice che il mondo è una giungla dove vige la legge del più forte. Falso. Non è la legge del più forte ma del più saggio, o se vogliamo, del più capace ad affrontare le persone e le situazioni senza farsi ferire troppo o soccombere alla sfiducia per il nostro prossimo o verso noi stessi, aspetto non trascurabile del problema.
Qualche volta si riceve uno sgarbo e ne abbiamo a male ma soffermiamoci un attimo, è sicuro che ci è stato fatto un torto a bella posta? Direi di no. Magari è solo mancanza di sensibilità o semplice strafottenza da parte di chi ci aspettiamo la massima attenzione verso di noi. Dove sta la forza allora? Nel passarvi sopra. Nel girare pagina se necessario. Dimenticare. Oppure nel guardare benevolmente le persone che ci sono state care e adesso sono lontane augurando loro ogni bene. Infondo amici e conoscenti sono soltanto compagni per un tratto di strada, raramente per lunghi tratti ed eccezionalmente per tutta la vita, ma queste sono fortune rarissime, meglio non nutrire aspettative esagerate.Una cosa va considerata: ciascuno di loro ci lascia qualcosa. In ogni caso ci lasciano un enorme patrimonio d'esperienza e di vita vissuta.





La Lamantia Alba - Boschetto - acquerello 21x30

martedì 10 settembre 2013


LA DIETA






La Mantia Alba - La dieta - Acquerello 24x20




Qualche volta occorre mettersi a dieta. Non sempre la dieta è intesa come diminuzione di cibo, non per me. Spesso la intendo come diminuzione di emozioni, emozioni non sempre positive o piacevoli. Spesso la tristezza mi fa ingrassare, forse perchè sto troppo tempo a pensare? E' possibile.
Dieta di pensieri negativi. Dieta di troppa sensibilità a cose e situazioni che, mi rendo conto, avverto come negative soltanto io. Solo io mi cruccio di avvenimenti che per altri sono trascurabili episodi.
Sono in una fase in cui ho deciso di essere serena e vedere positivamente ogni cosa. Basta deciderlo. I cattivi pensieri sono bulimici, vogliono essere sempre alimentati, sono insaziabili e ci rovinano la linea della positività. Sono come delle nuvole gonfie d'acqua, prima o poi scoppia il temporale. Meglio il sereno, basta volerlo mettendosi a dieta. Basta negatività e alleggiriamo la percezione e il peso delle cose. Ogni tanto mettiamo gli occhiali rosa e sorridiamo.